Terra Chiama Milano

Community garden di ortisti, formazione ambientale e fitodepurazione




Terra Chiama Milano nasce nel 2013 e si propone principalmente di promuovere progetti di educazione ambientale, progetti socio-educativi e culturali finalizzati a creare un profondo legame tra abitanti e territorio, in un’ottica sostenibile, intergenerazionale, interculturale, volti al riutilizzo degli spazi esterni della Cascina Sant’Ambrogio con attività compatibili con l’ambiente cittadino e le necessità emerse negli anni.

I soci ed i collaboratori lavorano principalmente sulle seguenti dimensioni:

  • orti comunitari – CasciNet ha attivato un percorso di orticultura comunitaria attraverso la partecipazione della cittadinanza milanese, movimento in continua crescita che sviluppa il concetto di filiera corta e la consapevolezza nell’auto-produzione di ortaggi.
  • Agro-ecologia urbana – è nato e continua ad evolversi un percorso legato indissolubilmente con l’agricoltura e l’ecologia integrate nella città, percorso ritenuto sostenibile e di alto valore per i partecipanti (“cittadini urbani”). Unito al metodo della permacultura è infatti un processo di progettazione che dà come risultato un ambiente sostenibile, equilibrato ed estetico, spaziando trasversalmente su tutti gli ambiti di interesse di CasciNet.
  • Educazione e formazione – la sostenibilità nel lungo periodo del progetto prevede una formazione legata all’ecologia applicata, attraverso percorsi di educazione e sensibilizzazione ambientale (attivati nel 2014) volti a rendere l’utente cosciente delle proprie azioni e consapevole degli stili di vita eco-sostenibili.
  • Valorizzazione sociale ed economica – prendersi cura di Cascina Sant’Ambrogio nel rispetto dei luoghi, degli usi e delle stratificazioni storiche individuate, prevede un percorso in grado di gestire la crescente attrattività del luogo e promuovere ulteriormente la rinata capacità di “accogliere”. I numerosi spazi attrezzati di TCM sono da intendersi come Community Garden che favoriscono la fruizione pubblica.
  • Guardare all’orizzonte tra arte e cultura – Il lavoro e la cura per la terra si affiancano al concepimento e alla realizzazione di opere e spazi d’arte in un unico processo di progettazione integrata; il giardino può essere trasformato in uno spazio produttivo senza però perdere le funzioni di un luogo bello dove rilassarsi, giocare, riflettere, vivere l’arte, il teatro, il cinema all’aperto.